Categorie
Pillole

Casa dolce casa

di W.E.

La mia coinquilina ha sognato che una mattina al suo risveglio le intimavo di fare piano perché c’era Mastroianni che dormiva nel nostro salotto.
Io uscivo dicendo: “Tanto si alzerà tardi, io devo andare, salutamelo.”

La gatta risiede da qualche tempo all’interno di una scatola di cartone di fianco al camino. La scatola è stretta, lunga e alta. Lei assume indisturbata posizioni da contorsionista e dorme placida. Ogni tanto si sente qualche lamento e la scatola si muove. Le abbiamo scritto il nome sopra.

Forse abbiamo risolto i nostri problemi idraulici. Forse.

La playlist con funzione random – a parte qualche alzata di testa – segue incredibilmente i nostri umori.

Vado ad appendere il naso finto al muro e torno a lavorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *