Categorie
Cotidie

Senza linea parte seconda

di W.E.

“Mi senti?” si sente dire la mia coinquilina quando alza il telefono, che fino a poche ore prima non voleva saperne di squillare. I tecnici della Telecom non dicono chi sono quando chiamano, te li immagini avvolti da cavi in una centralina telefonica nel paese aldilà del bosco, che tentano di capire i misteri della “fonia” (gergo loro).
Ci rimane appuntato su un foglietto il cellulare di uno di loro, così quando la fonia riprende a funzionare e improvvisamente smette di funzionare l’ADSL, lo chiamo e gli chiedo se per caso non ci sia un collegamento tra le due cose. Lui cade dalle nuvole: “Perché, l’ADSL funzionava quando non funzionava il telefono?”. “Sì – gli faccio. Lui ride: “Questi sono proprio i misteri della telefonia”. La cosa chissà perché non mi stupisce. Non è detto che gli esperti in qualcosa che per te va oltre la comprensibilità umana non abbiano anche loro dei moti di dubbio e incredulità. Comunque lo prego di soccorermi perché nel frattempo le due telefonate a Wind per chiedere delucidazioni non raggiungono grandi risultati, si limitano a constatare il problema e ad aprire la pratica di segnalazione del guasto dopo avermi fatto ribaltare telefoni, router, prese e cavi telefonici.
Incredibile ma vero: i due tecnici Telecom si presentano a casa dopo neanche un’ora, tirano fuori il loro modem dalla scatola ben sigillata da un’elastico e provano ad attaccarlo alle varie prese. Lui (il modem) si allinea senza difficoltà.
La rassegnazione sta già per avere la meglio, forse il problema è il router, penso che dovrei provare a resettarlo ma non mi ritrovo più il foglio con la password e penso già al tempo infinito per fare richiesta di una nuova password, intravedo già la sequela di problemi nell’immediato futuro, non so se piangere, poi – improvvisamente – la lucina arancione si accende. L’omino Telecom sorride sardonico: “Forse serviva solo la nostra presenza”.
Li saluto, spingendomi in slanci di ringraziamento, e postulando positivi commenti sulla solerzia ed efficienza dei tecnici della fonia.
Il giorno dopo l’ADSL smette di funzionare di nuovo.
Ok, allora è tutto nella norma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *