Categorie
Rielaborazioni

Meglio tardi che mai

di Silvia

(Girovagando su Wikipedia)

In questa bella giornata di sole mi accingo alla lettura di un testo di Isaac Newton.
Per capire meglio alcuni passaggi mi faccio una giratina su Wikipedia (ma come facevamo prima??!!!!)
Faccio una carrellata su Cartesio, Copernico. Galilei: vita, opere, scoperte scientifiche.
Ad un certo punto leggo:

1633 – Galileo fu riconosciuto colpevole di “aver tenuto e creduto dottrina falsa e contraria alle sacre scritture, che il sole non si muova da oriente a occidente e che la terra si muova e non sia al centro del mondo” vedi Sentenza di Galilei,
cosa che faccio subito, e leggo anche l’Abiura di Galilei.

Torno alla pagina iniziale che continua…
– Galileo si spense nel 1642 circondato dai suoi allievi e tumulato nella basilica di Santa Croce a Firenze.
Nel corso dei secoli che seguirono la Chiesa modificò la propria posizione nei confronti di Galileo. Nel 1757 il Sant’Uffizio nobilitò la sua figura ma fu solo nel 1992 (la data è scritta grande!) che viene ritirata la condanna allo scienziato, e vengono fatte le scuse per aver ingiustamente condannato non solo il fondatore della scienza moderna ma indiscutibilmente una della menti più brillanti.

COGITO ERGO SUM diceva Cartesio
AI POSTERS L’ARDUA SENTENZA, come dice un mio amico.

1 risposta su “Meglio tardi che mai”

Buongiorno.
Rimango dell’avviso che la chiesa, intesa come quella parte gerachica del clero che la guida, non faccia altro che il proprio mestiere.
Il problema risiede nel gregge che la segue.
Fare le prediche ai convertiti non serve a nulla.
Questo vale per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *