Categorie
Cotidie

Melog

di W.E.

La mia nuova quotidianità si svolge ora in gran parte in un piccolo ufficio in allestimento. Probabilmente hanno giusto oggi passato l’antimuffa su un pezzo del soffitto che pativa una perdita del piano superiore. L’ufficio ha permesso che io potessi continuare a lavorare, dato che in casa sussistevano i problemi sottoesposti (su cui mi dilungherò […]

Categorie
Cotidie

Parcheggiando

di W.E.

Confidando nel fatto che a Firenze è sempre stato l’unico posto in cui era possibile parcheggiare senza preoccuparsi delle linee blu e delle infernali macchinette, arrivo alla sede della RAI con tranquillità, quasi sorridendo alla casellante. Al semaforo ormai neanche l’ombra di un lavavetri. Svolto dietro il palazzo colla parabola gigante, che gli sta in […]

Categorie
Cotidie

Senza linea parte seconda

di W.E.

“Mi senti?” si sente dire la mia coinquilina quando alza il telefono, che fino a poche ore prima non voleva saperne di squillare. I tecnici della Telecom non dicono chi sono quando chiamano, te li immagini avvolti da cavi in una centralina telefonica nel paese aldilà del bosco, che tentano di capire i misteri della […]

Categorie
Cotidie

Senza linea

di W.E.

Ecco, tornare a casa e scoprire che hai lasciato il cellulare in un posto abbastanza lontano e non lo recupererai prima di un giorno, ricordarti che anche il tuo telefono fisso da circa una settimana non funziona (e la Telecom il giorno successivo, dopo lunghe attese e milioni di canzoncine sa solo dirti che sì […]

Categorie
Cotidie

Conseguenze inattese della febbre

di W.E.

Credo che siano le conseguenze della febbre. O della tachipirina sulla febbre. O del giorno e mezzo passato a casa con la febbre davanti al computer. Insomma, fatto sta che ieri sera tanta era la convinzione che ho fatto cambiare l’ora a tutti con un giorno di anticipo, con il risultato che stamattina, quando ho […]

Categorie
Cotidie

Sintomi d’autunno

di W.E.

E ottobre arrivò. Come un macete, senza preavviso. E così dal niente, le ore sono diventate cortissime, tutte. Le scadenze tornano a scadere prima di prima, il lavoro di una settimana deve rientrare in un giorno, l’orecchio si abbrustolisce al telefono, gli appunti si spargono su mille fogli che perdi seduta stante, le cose che […]

Categorie
Cotidie

Sandali spezzati

di W.E.

Quando ci riesco – e quando ricordo qualcosa di più della mia testa che muore sul cuscino ad orari da licantropi – sogno di copioni dimenticati, sandali spezzati, sogno John Cusack in mezzo a un gruppo di pirati bambini. Il giorno sono camminate veloci per discese e salite, mail e telefonate, sigarette e sigarette, volantini […]